ASSET PROTECTION & TRUST

Tel: +44 1234 56789

AREE D’INTERVENTO

Trust →
Assistenza fiscale Trust →
Trust commerciale & familiare →

CHI SIAMO

Team di professionisti specializzati nella consulenza sul Trust

P
Profili tributari del Trust
Con la legge finanziaria del 2007 sono state introdotte nel nostro ordinamento disposizioni inerenti il trattamento tributario del Trust ai fini dell’imposizione diretta, segnatamente nei seguenti tre momenti della vita del Trust. 

1. IL TRASFERIMENTO DEI BENI DAL DISPONENTE AL TRUST

Qualunque genere di trasferimento ad un Trustee, posto in essere, senza corrispettivo, da un disponente, non potrà mai far sorgere situazioni di imponibilità in capo allo stesso.



2. I REDDITI DEI BENI IN TRUST.

I redditi prodotti dai beni in Trust vengono sottoposti ad imposizione una sola volta, o in capo al trust stesso (nel caso di trust opaco) ovvero in capo ai beneficiari (nel caso di trust trasparente ).

In caso di Trust opaco, una volta che il trust abbia assolto l’imposizione sui redditi segregati ( IRES ), tali redditi potranno essere liberamente distribuiti ai beneficiari, senza dar luogo ad alcun fenomeno impositivo, né in capo ai beneficiari né in capo allo stesso trust.

3. LE ATTRIBUZIONI AI BENEFICIARI

Occorre distinguere :

  • nel caso di Trust opaco (il trust è detto opaco quando nell’atto di trust è previsto che i beneficiari non abbiano diritto ad elargizioni di reddito durante la vita del trust o che le attribuzioni di reddito vengano effettuate a discrezione del trustee) sarà il Trust medesimo che assolverà l’imposta (IRES) sull’intero reddito imponibile. La successiva distribuzione dei redditi ai beneficiari non sconterà imposizione alcuna.
  • nel caso di Trust trasparente ( il trust è detto trasparente quando nell’atto di trust è previsto che ai beneficiari individuati vengano attribuite determinate quote di reddito prodotto dal trust, in vigenza dello stesso ) i beneficiari includeranno nel proprio reddito complessivo la quota di reddito ad essi spettanti dal trust.

L’ IMPOSIZIONE INDIRETTA

La costituzione di un trust sconta l’imposta sulle successioni e donazioni con applicazione di aliquote e franchigie diverse a seconda del rapporto, parentale o meno, che lega il disponente ai beneficiari.

E’ garantito l’esonero della tassazione nel caso di trust avente ad oggetto partecipazioni societarie o aziende o rami di esse, quando beneficiario sia il coniuge o i discendenti del disponente.

La devoluzione dei beni in trust ai beneficiari non sconterà imposizione indiretta alcuna.

REGIME FISCALE DEL NEGOZIO ISTITUTIVO DI TRUST

In applicazione della disciplina generale in materia di imposta di registro, l’atto istitutivo di trust sconta l‘imposta di registro in misura fissa.





CONTATTACI